La tradizione del 26 dicembre.

– ATTENZIONE. –Contenuti fortemente “antinatalizi”.Ma nel secondo paragrafo, terminano. A Lei non piace il Natale. Non le piace la forzata felicità che si trascina dietro. Che sembra dover crescere di settimana in settimana, per avere il suo culmine proprio il 25 dicembre.Non le piace la gente che accalca le strade per portare avanti la tradizione […]

Consigli non richiesti di trekking urbano (in zona arancione) – la rivincita dei passisti.

C’è chi, nell’ambito della passeggiata giornaliera in mezzo alla natura, in quello dei grandi cammini o del trekking urbano, preferisce solcare i selciati pianeggianti rispetto a conquistare le vette. Questo può essere legato a varie motivazioni: affatica di meno, e per questo permette di godere maggiormente del paesaggio; è uno sforzo muscolare diverso rispetto a […]

Consigli non richiesti di trekking urbano (in zona arancione).

Nell’Italia suddivisa per colore, l’Emilia-Romagna, inizialmente roccaforte del giallo, con poche limitazioni alla libertà di movimento, si è trovata ben presto ad essere promossa in zona arancione.Tra le evidenze più significative di questa variazione cromatica, da domenica 15 novembre, figurano la chiusura di bar e ristoranti, a parte per il servizio di asporto, e l’impossibilità […]

Che cosa è, la libertà?

– 30 aprile. –La prima fase della quarantena che ha paralizzato il paese è agli sgoccioli. Ancora pochi giorni, e dopo poco meno di due mesi potremo tornare a uscire senza necessariamente dover avere una motivazione valida da inserire nell’autocertificazione.Semplicemente, sarà nuovamente concesso avere voglia di andare in un certo posto, di passare del tempo […]

Il seme magico dell’ippocastano.

Ad fine ottobre, ogni anno, quando i colori degli alberi dell’Appennino iniziavano ad imbiondire e i sentieri dei boschi venivano invasi dalle foglie e dai ricci di castagna, mia nonna raccoglieva una castagna matta, estraendola dal suo involucro spinoso e me la porgeva, suggerendomi di metterla nella tasca del cappotto, e di conservarvela per tutto […]

Dell’orto botanico e dei ricordi.

Fare le scuole elementari in montagna, significa imparare immersi nella natura.Il merito, nel mio caso, è sicuramente di insegnanti lungimiranti, che venticinque anni fa avevano ben chiaro cosa servisse per guidare i bambini nell’apprendimento, stimolandoli e donandogli quella predisposizione alla curiositá verso ció che li circonda, che ritrovo ancora oggi in me e in molti […]