La Via di Fuga

Soltanto camminando ci si può salvare

Lei. Io.

Martina.

Sono nata in un paesino degli Appennini in provincia di Bologna, a cavallo tra l’Emilia e la Toscana.
Qui, complice una nonna vulcanica e piena di storie da raccontare durante una passeggiata o davanti al camino, è nata la mia passione per il camminare, per l’odore dei boschi e per il verde brillante delle foglie a primavera.

Mi sono trasferita in città, per laurearmi in Chimica Industriale, ed ho portato con me il desiderio di scoprire l’intorno un passo dopo l’altro.
Questo primordiale bisogno si è unito ad una passione smisurata per i viaggi: sbarcare lontano da casa ed immergersi in un paese differente come via di fuga quando la quotidianità immobile diventa soffocante.

Il camminare è sempre stato il mio modo per salvarmi.
Un passo dopo l’altro permette di allontanare le tensioni, di fare riaffiorare quelli che sono i miei desideri, che spesso la quotidianità affoga. Di liberare la mente, e restare sola con me stessa ad inventare storie con finali migliori, in cui il tempo è scandito dal ritmico battere dei piedi sul selciato.
Infinite volte ho percorso le strade rosse e gialle di Bologna. Di giorno in una festosità di persone e colori, e di notte, da sola, nel silenzio immobile della città addormentata.
Quando questo non è sufficiente, infilo gli scarponcini e torno sui miei Appennini, a calpestare sentieri antichi, protetta dagli alberi, riempiendomi dei loro racconti silenziosi.
Moltissime altre volte sono salita su un aereo, con una valigia di speranze, pronta a scoprire realtà diverse, ad assorbirne la magia nei pochi giorni che avrei potuto dedicargli ed a fare conoscenza con le persone che quotidianamente vi vivono.
A lasciare una parte di me lì, come pegno a un amore appena nato.

 

Siamo fatti per camminare. Siamo stati selezionati per assorbire il senso dei nostri giorni all’andatura di tre miglia all’ora.
(Paul Salopek)

5 Comments

  1. Ciao Martina,

    ti faccio gli auguri per il tuo viaggio lungo la linea gotica che comincia domani. Ho letto con interesse le parole che scrivi sul tuo sito. Anche se io adesso, per varie ragioni, non viaggio molto, condivido la tua passione per i viaggi.
    Tu dici che camminare è l’unico modo di salvarsi. Ma salvarsi da cosa? Mi piacerebbe approfondire con te questo argomento.

    Ciao Emma

  2. Bello. Brava :–)

  3. Bellissimo quello che hai scritto, mi son emozionata. Non sai quanto condivida la voglia di cambiare, spostarsi e uscire da questa realtà sempre così soffocante….hai usato.il termine giusto.. in bocca al lupo!;) Un abbraccio da Ravenna

  4. Ciao martina sono matteo radogna de il resto del carlino e vorrei contattarti per il viaggio sulla linea gotica. Il mio cel è 366.6718292

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

© 2017 La Via di Fuga

Theme by Anders NorenUp ↑