Inseguendo l’Abbè Gorret – Tor de Geants: la cronaca.

San Lorenzo, il sole tinge di azzurro il cielo e asciuga la nebbia. Scendono spediti verso Gressoney, mentre flotte di fedeli poco allenati salgono verso la montagna per la messa nel piccolo santuario dedicato a lui. Raggiunta la cittadina, trovano i primi sei chilometri di pianura, tra i vicoli e i sobborghi tanto amati da […]

Fuori Tor, l’Alta Via dimenticata – Tor de Geants: la cronaca.

Non sarebbero mai voluti partire, la mattina dopo, già in preda alla nostalgia di quella piccola porzione di Vallèe selvaggia e quasi dimenticata dai turisti. Da Champorcher il Tor si stacca dall’originale percorso dell’Alta Via 2, per recuperare chilometri attraverso il fondovalle, ed arrivare a Donnas in un soffio. A loro due, che con le […]

Il mutare della natura – Tor de Geants: la cronaca.

Il temporale li fa desistere dalla speranza di raggiungere quella che avrebbe dovuto essere la Cima Coppi del viaggio, i 3296 metri del Col Loson, ripiegando direttamente su Cogne. Qualche giorno dopo scopriranno che la grandine ha martoriato i viandanti mentre i fulmini si infrangevano tra le pietre della valle. E convengono che, questa volta, […]

Da zero a settemila – Tor de Geants: la cronaca.

Li sveglia il ribollire della Dora Baltea, che irosa di flutti attraversa il paese. Dal medesimo punto che, ventitré giorni dopo, sarà anche l’arrivo, iniziano a sistemare i passi in fila, uno dopo l’altro, seguendo i segnavia gialli con inciso il “2” nel triangolo, che per dieci giorni sarà ossessione e salvezza. Si lasciano alle […]

La città di Felik – Meno otto al Tor de Geants

Un tempo, tra le morene terminali dell’attuale Ghiacciaio del Lys e l’alpe Sikken, esisteva una città florida e ricca. La posizione favorevole permetteva infatti ai suoi abitanti di mantenere proficui scambi commerciali con la Val d’Ayas, quella di Gressoney e il Canton Vallese. Il suo nome era Felik. Con l’accrescersi della ricchezza i modesti montanari […]